AMORE PER LA TERRA E RISPETTO PER L’UOMO,
SIA LAVORATORE SIA CONSUMATORE.
LA STORIA DI SUCCESSO DEI MOLINI NOVA
FRA TRADIZIONE E AVANGUARDIA

Siamo Anna e Andrea Valente , due fratelli. Abbiamo dato valore alla tradizione molitoria di famiglia e ci troviamo oggi al timone della Nova S.p.A., in attività da oltre due secoli.

Il nostro stabilimento di Felizzano, crocevia fra Piemonte, Liguria e Lombardia, è diventato un punto di riferimento ed una meta di visita e di studio per tecnici provenienti da tutto il mondo.

L’attuale impianto di Felizzano nasce nel 2001 dalla fusione del Molino Alba e del Molino San Pietro Asti. Nel 2007, a seguito dell’incorporazione del Molino Novelli, noto per la produzione di farine di alta gamma, abbiamo dato vita a Nova SpA, che unisce oggi i due marchi Molini Valente e Molino Novelli.

La nostra azienda molitoria è fondata su valori semplici. Guarda alla tradizione, ma al contempo è all’avanguardia, grazie al continuo aggiornamento. Abbiamo una grande cura del processo produttivo, dalla selezione del cereale, alla sua pulitura, dall’attenzione durante la macinazione, alla ricerca continua sul prodotto finito.

Siamo alla costante ricerca della perfezione qualitativa e della sicurezza alimentare, grazie alla selezione di una materia prima conosciuta, tracciata, rintracciabile e garantita, per un’alimentazione sicura e nel massimo rispetto del cliente.

ANDREA VALENTE, PRESIDENTE

Il mestiere del mugnaio si tramanda nella famiglia Valente di padre in figlio da oltre due secoli. Io e mia sorella Anna siamo fieri di quello che la nostra famiglia ha saputo creare in questi anni. Oggi l’azienda può contare su figure professionali di alto livello e su dimensioni che ci permettono di affrontare tutti i mercati. Il grano è l’indiscusso protagonista della nostra attività. La selezione delle varietà di frumento più idonee ai diversi utilizzi e un massiccio approvvigionamento, ispirato a rigidi criteri di qualità, creano le basi per garantire forniture sicure e costanti. Un laboratorio di analisi del grano, collocato al ricevimento della materia prima, un laboratorio di analisi delle farine e un laboratorio per i test di panificazione costituiscono la base operativa del nostro Controllo Qualità, supportato da uno staff di Assicurazione Qualità. La strumentazione in dotazione è all’avanguardia e consente di spaziare dai test di tipo tecnologico, effettuati sugli impasti per valutare il tipo di destinazione d’uso, alla determinazione dei parametri chimico fisici e dei contaminanti di legge. Il Farinografo, l’Estensografo e l’Amilografo Brabender, l’Alveografo, il Consistografo e il Reofermentometro Chopin, il Glutomatic sono solo alcuni degli apparecchi utilizzati quotidianamente dai nostri tecnici altamente specializzati, per la determinazione delle caratteristiche qualitative dei grani e dei prodotti finiti

ANNA VALENTE,CEO

Noi, che col frutto più nobile della Natura lavoriamo, siamo particolarmente attenti e sensibili al suo rispetto. Ci troviamo proprio nel cuore dei campi ed a stretto contatto con i produttori cerealicoli, con i quali collaboriamo per l’ottenimento di una filiera sostenibile ed ecocompatibile. Per ridurre il traffico e l’inquinamento provocato dal trasporto su strada, siamo collegati alla rete ferroviaria tramite un raccordo, che ci permette di ricevere buona parte del grano necessario per la produzione.
Basti pensare che ogni treno di grano ricevuto toglie 50 camion dalla rete stradale. Nel processo di stoccaggio del cereale, utilizziamo un apposito impianto che, immettendo aria all’interno dei silos, permette la naturale conservazione della materia prima, senza l’utilizzo di pesticidi, nel pieno rispetto dell’ambiente e dell’uomo. Ed è proprio l’uomo ad essere al centro del nostro mondo: la sicurezza è per noi al primo posto. Sicurezza alimentare ma anche sul lavoro, una parola d’ordine che diventa una vera e propria cultura da trasmettere a tutti coloro che lavorano all’interno dell’azienda. Siamo certificati OHSAS 18001 e il nostro personale è infatti continuamente coinvolto nello sviluppo delle attività di analisi dei rischi, prevenzione degli incendi e degli infortuni e nel rispetto di tutte le norme sulla sicurezza

Ecco alcuni numeri che spiegano l’eccellenza dello stabilimento Nova:

39980

superficie totale del nostro Molino in metri quadrati

21000

tonnellate di grano in stoccaggio nei nostri silos

600

sacchi ogni ora: è la capacità della nostra confezionatrice

380

Tonnellate di farine prodotte ogni 24 ore

A questi si aggiungono 3 laboratori: un laboratorio  di analisi per il grano,  uno per le farine e uno di panificazione alla base del Controllo Qualità,
per effettuare test di tipo tecnologico, escludere la presenza di contaminanti e determinare i parametri chimico fisici e l’attitudine alla panificazione.
E ancora, un sistema di Pulitura del grano selettivo ed efficiente con selezionatrici ottiche (che permettono lo scarto dei singoli chicchi danneggiati o imperfetti), impianto completamente dotato di tubazioni inox, rete in fibra ottica.

logovitala-trasparente
vitala-Rprewtrasparente

LA NOSTRA ESPERIENZA, LE NOSTRE LINEE DI PRODOTTO

Esperti in campo alimentare e nel settore della panificazione e dei prodotti da forno s’interfacciano quotidianamente
con i clienti per offrire consulenza, condividere esperienze e cercare soluzioni alle varie esigenze.

Negli anni, la Nova S.p.A. si è aggiornata, diversificandosi, modernizzandosi e specializzandosi, trovando sempre
nuovi stimoli e mirando a nuovi orizzonti.

Alle tradizionali farine a catalogo si affiancano, infatti, quelle prodotte ad hoc per il cliente tramite l’innovativo
impianto di miscelazione che, partendo da farine di base, ottiene i più svariati tipi di mescola per esigenze e richieste differenti.

Ogni farina è testata nel laboratorio di panificazione interno per prevenire eventuali difetti non rilevabili con le
prove classiche di laboratorio.

In termini di innovazioni, l’azienda ha puntato negli ultimi anni sulle linee “Vitala® – Tutto il buono del grano” e
“Vitala®+ – I nuovi sapori di una volta”: prodotti che rappresentano una risposta concreta alle esigenze e alle richieste
dei nuovi consumatori, fino ad arrivare oggi all’ultima creazione: Vitala®+RisoVenere.

8 domande ad Anna e Andrea Valente

No, le farine non sono tutte uguali, così come il pane non è tutto uguale. Il concetto di qualità è ampio, ma include principalmente
due aspetti: la sicurezza alimentare e la costanza qualitativa.

La farina deve essere sicura dal punto di vista alimentare e deve essere sottoposta in modo organizzato e pianificato a tutti i controlli necessari a raggiungere questo fine. Dall’origine del grano alla consegna del prodotto finito è compito del produttore garantirne la tracciabilità, mantenere puliti e salubri i propri impianti e stabilimenti. Le conoscenze del produttore, la continua formazione del personale, l’efficienza dei propri laboratori, le analisi di controllo effettuate in laboratori accreditati, le modalità di stoccaggio e di distribuzione sono tutti tasselli che contribuiscono a costruire la sicurezza alimentare.

la farina deve essere costante nel tempo e mantenere le sue prestazioni tecnologiche rispetto all’uso per il quale è stata prodotta.
Conta molto cosa c’è dentro la farina, ma anche cosa c’è dietro. L’attenzione e la scrupolosità nell’acquisto delle partite di grano,
la selezione in base alle diverse caratteristiche sono fondamentali. L’innovazione tecnologica ed informatica nella tecnologia di processo,
i numerosi silo di stoccaggio, i laboratori analisi e di panificazione, portano grande efficienza in ogni fase del processo produttivo
e sono determinanti per il raggiungimento della costanza qualitativa.
Entrambi questi due aspetti sono nostri punti di forza.

Per le farine di grano tenero è determinante la selezione dei grani utilizzati nella miscela. Nel caso di miscele di farine di vari cereali (linea VITALA®+) è importante anche il loro giusto bilanciamento per raggiungere i seguenti obiettivi: gusto equilibrato nel prodotti finito, ottime prestazioni produttive, facilità di lavorazione, raggiungimento di valori nutrizionali interessanti per fibre, sali minerali, antiossidanti.

Ci sono varie ragioni. Il grano è un prodotto che solitamente, in condizioni normali, non viene irrigato, necessita di poco apporto di fertilizzanti e può essere conservato a lungo a temperatura ambiente. Il processo di macinazione ha inoltre un bassissimo impatto ambientale e non inquina. Utilizza esclusivamente energia elettrica, è un processo meccanico. Anche la farina si conserva a lungo, mantenendo le proprie caratteristiche, a temperatura ambiente. Nel nostro caso la presenza del raccordo ferroviario interno ci consente un minor impatto ambientale dal punto di vista dell’impronta carbonio.

Circa il 40% è grano nazionale proveniente dal nord italia, 52-55% è grano comunitario, 5-7% è grano extra ue (principalmente USA, Canada). L’Italia non è autosufficiente e importa circa il 60 % del fabbisogno.

Controlli igienico-sanitari: valutazione assenza infestazione da insetti, valutazione assenza ammuffimenti, rispetto dei limiti di legge
per micotossine, antiparassitari e metalli pesanti. Controlli tecnologici: contenuto in proteine, test di panificabilità
con vari strumenti specifici. Prove di panificazione.

Sì, è all’avanguardia e investiamo costantemente per aggiornare l’impianto e per migliorare e ampliare la gamma dei nostri prodotti.
Tenere gli impianti aggiornati è fondamentale per garantire un prodotto sicuro sotto l’aspetto igienico-sanitario, a partire dalla selezione e pulizia del cereale alla costante attenzione durante la macinazione e il confezionamento. Ampliare la gamma dei prodotti è una naturale conseguenza della ricerca e sviluppo dei nostri laboratori per rispondere alle tendenze e richieste del mercato.